Cos’è il budget familiare? Perché è utile fare un budget? Come si prepara, come si fa un budget?

Finalmente torna il blog. È stato un inizio di anno complesso, per molti ed anche per me. Siamo ancora alle prese con la pandemia (voglio pensare di stare vedendo la luce). È stato un gennaio di contagi fuori controllo, didattiche a distanza, lavoro a singhiozzo. Di nuovo. Per quanto riguarda me, alla lotteria covid ho vinto una figlia di 8 anni in quarantena e DAD mentre cerco di migliorare il mio lavoro revisionando il sito, il podcast, le grafiche e seguo un corso di specializzazione. Tutti in casa, tutti insieme. Immaginerai gli elevatissimi livelli di produttività… È probabile siano gli stessi che hai toccato anche tu che hai condiviso la mia sorte!

Ad ogni modo, la mia concentrazione è rimasta salda ed orientata a proseguire e fare evolvere il progetto spaziAmo. Quindi eccomi tornata.

Finalmente oggi entriamo nella vera “ciccia” del controllo delle spese domestiche, del benessere finanziario, della realizzazione dei propri obiettivi. Niente di meglio per iniziare l’anno. Oggi parliamo di una delle tappe fondamentali nella gestione delle finanze personali e familiari: parliamo di budget!

budget protezione

COS’È IL BUDGET, SPIEGATO SEMPLICE

Il budget è una previsione, si tratta cioè decidere in quali scatole/categorie/reparti consumare il tuo denaro, prima ancora di averlo incassato. La fase successiva è: attenerti alle tue previsioni.

Per farla ancora più semplice: sai che incasserai 100 €, allora prevedi di spendere 40 € per tutte le spese di casa, 20 € per l’affitto, 20 € per le spese personali e che ne accantonerai 20. La somma fa 100 e non è casuale.

Le capacità divinatorie richieste per capire come suddividere e organizzare un budget si sviluppano in un modo molto facile: osservando. Per questa ragione, un po’ di tempo fa, ti ho invitato caldamente a tenere traccia di tutte le tue spese. Se hai fatto i compiti, oggi sai perfettamente dove vanno i tuoi soldi. Se invece non li hai ancora fatti ti chiederei di tornare indietro di un passo e leggere prima questo articolo.

budget che vola via

Questa chiara visione di come ogni mese il tuo stipendio prenda vie che forse non immaginavi nemmeno è funzionale alle previsioni di cui ti parlo. E le previsioni sono anche decisioni: posto che ci sono spese che probabilmente non puoi eliminare (ad esempio l’affitto o il mutuo) ce ne sono una miriade che invece meritano attenzione e revisione, infine decisioni in termini di tetti di spesa.

In altre parole: ora che sai dove finiscono i tuoi soldi taglia il superfluo, elimina tutte quelle spese apparentemente insignificanti e ripetute. Si, mi riferisco a quelle che in un anno ti costano quanto una vacanza e sostenute per comprare oggetti, servizi o alimenti di cui nemmeno hai il ricordo. Perché lo so che ce ne sono almeno tre!

PERCHÉ FARE UN BUDGET PER LA TUA FAMIGLIA HA MOLTISSIMO SENSO

Ci sono n+1 motivi per pianificare le spese, sia che tu sia ricco, sia che tu sia povero. Eccoti quelli a mio avviso inattaccabili:

  • Ti permette di essere in controllo dei tuoi soldi (e non il contrario).
  • Ti fa scoprire come butti via il denaro in oggetti ed attività inutili.
  • Ti aiuta a riscoprire cosa ti piace e ami davvero.
  • Ti apre la strada alla creazione abitudini migliori.
  • Riduce enormemente (annienta?) il rischio di fare passi più lunghi della gamba.
  • Ti protegge negli stati di emergenza.
  • Ti consente di fare progetti a lungo termine. E di realizzarli.
  • Ti fa dormire meglio.

E potrei andare avanti. Nel momento in cui inizi ad osservare le tue spese e pianificarle attraverso un budget realistico succede questo: il tuo stipendio è sufficiente, le pendenze sono saldate sempre entro la scadenza, trascorri il tempo libero svolgendo solo attività che ti fanno sentire bene, acquisti oggetti che desideri davvero o che sono necessari (senza accumulare spazzatura), puoi andare in vacanza, metti da parte denaro con regolarità e hai anche un fondo per affrontare le emergenze.

budget sonni tranquilli

COME FARE UN BUDGET, IN PRATICA

  1. TRACCIA TUTTE LE TUE SPESE (repetita juvant)
  2. OSSERVA COME SPENDI IL TUO DENARO
  3. INDIVIDUA LE SPESE E LE ABITUDINI CHE PUOI ELIMINARE SUBITO
  4. CREA MACRO CATEGORIE DI SPESA (casa, spesa, spese personali, bambini, trasporti, divertimenti, finanziamenti, …)
  5. STABILISCI UNA CIFRA DA METTERE DA PARTE/ACCANTONARE OGNI MESE
  6. DECIDI IL LIMITE DI SPESA MENSILE PER CIASCUNA CATEGORIA (accantonamento incluso!)
  7. INIZIA A SPENDERE, RESTANDO NEI LIMITI CHE HAI DECISO
  8. REVISIONA A FINE MESE: HAI RISPETTATO I TETTI DI SPESA? RITOCCA DOVE NECESSARIO
  9. RICOMINCIA DAL PUNTO 1

Vedremo presto alcuni metodi e strumenti per strutturare e gestire un budget in modo efficace. Per ora il mio consiglio è di restare sul basilare: prepara una semplice tabella in cui riporti le tre colonne “Categorie di spesa”, “Limite di spesa” e “Spesa effettiva”. La colonna “Categorie” resta fissa, la colonna “Limite di spesa” si compila a inizio mese (la previsione!), in seguito alla revisione dei conti del mese precedente, la colonna “Spesa effettiva” si compila a mese concluso, dopo avere fatto i calcoli che derivano dal tracciamento delle spese che hai tenuto.

Tabella base budget

La tabella può essere fatta a mano o col pc, a seconda delle tue preferenze. Ciò che conta ora sono un po’ di precisione e di costanza.

 

Sto per ripetermi ancora: lavorare sul tracciamento delle spese e il controllo del budget fa vere magie. Può cambiare il tuo stile di vita e la tua visione del futuro. È successo a me per prima! Fidati di me e fatti questo regalo.

Se hai domande, suggerimenti o storie da raccontarmi lascia un commento sotto all’articolo o scrivimi su irene@spaziamo.com e non dimenticarti di seguirmi su Facebook e Instagram.

A presto!